IN RETE, il booktrailer

Ne abbiamo raccontato l’idea e lo sviluppo. Mostrato fasi e accorgimenti necessari durante pre-produzione, produzione e post-produzione. Fotografato e illustrato il backstage. Descritto le professionalità coinvolte. Ora finalmente è realtà. Il primo booktrailer di casa Apogeo, dedicato al nuovo thriller di Peter James, In Rete, finalmente online… o se preferite in Rete… buona visione…

Peter James in redazione

Pubblicato il 25 settembre 2007 in Eventi da matteot

Martedì 25 settembre Peter James, in Italia per promuovere il suo ultimo thriller, ha visitato la redazione Apogeo – Kowalski a Milano. In sede anche Marco Canclini e Silvio Mason, per presentare di persona all’autore il booktrailer di In Rete.

Presto online anche la videointervista con l’autore.

DSC00024.JPG DSC00025.JPG

Peter James in Italia

Pubblicato il 14 settembre 2007 in Eventi da matteot

L’autore arriverà in Italia il giorno 24 settembre 2007 per la promozione del proprio libro e per incontrare di persona i propri lettori. Sono in programma due appuntamenti dedicati al pubblico:

  • martedì 25: festival La passione per il delitto (Monticello Brianza -Lc) ore 21.00
  • mercoledì 26: libreria la Feltrinelli di C.so Buenos Aires (Milano) ore 18.00

Short version

Pubblicato il 21 agosto 2007 in Booktrailer da matteot

La versione più breve del booktrailer.

Il Montaggio 4/4

Pubblicato il 1 agosto 2007 in Booktrailer: backstage produzione,Booktrailer: Tips & Tricks da fabiob

Impressioni dopo il primo pre-montato: la colonna sonora
Terminato il primo pre-montato, come sempre, non eravamo soddisfatti. Provando a inserire la colonna sonora realizzata per l’animatics, eravamo entrambi concordi che fosse troppo piatta e priva di slancio. Silvio, che sicuramente ha più orecchio di me, aveva capito che mancava il ritmo incalzante e i colpi di scena che rendono particolare la scrittura di Peter James. L’autore nel suo libro passa in modo vertiginoso da una situazione all’altra e leggendolo ci siamo accorti come le pagine scorressero velocemente sotto i nostri occhi. Mancava qualcosa nello stile del booktrailer che rappresentasse il libro di Peter James: mancava mordente. Così partendo da una base digitale siamo intervenuti sul ritmo, rendendolo più incalzante già dal primo flashback, creando un traino che prendesse lo spettatore e lo trascinasse fino alla fine con cambi di ritmo, pause e di nuovo accelerazioni. L’audio come più volte ribadito è uno strumento essenziale per coinvolgere lo spettatore.
A ogni gesto, cambio di inquadratura o di espressione abbiamo, attraverso l’utilizzo di effetti sonori, cercato di dare un impatto migliore al girato.

Assestamenti al montato
Passo successivo al primo montato è stato calibrare l’audio, il sincro e miscelare l’audio originale con FX audio di post produzione. Questo, come tutti i passaggi precedenti, richiede tempo, pazienza e a volte anche fortuna.

Strumenti
Tecnicamente abbiamo usato 2 postazioni, PC e Mac
In ambiente PC, con Adobe Premiere Pro 2, abbiamo realizzato la maggior parte del montaggio. Premiere per questo tipo di lavori si dimostra veloce ed affidabile e, grazie ai plug-in che ne completano la gamma di effetti, siamo stati in grado di effettuare color correction, glow light/dark e effetti punti luce con semplicità.
L’integrazione dell’esportazione del booktrailer in formato .flv per il Web ha facilitato il lavoro.
Con Final Cut Pro, in ambiente Mac, ci siamo portati avanti parallelamente realizzando effetti digitali, transizioni particolari, titolazioni ed esportazioni del filmato in formato QuickTime. L’animatics è stato realizzato in ambienta Mac utilizzando i file immagine degli storyboard e la colonna sonora provvisoria.

Le titolazioni
Per le titolazioni delle quotes è stato utilizzato il programma LiveType a cui sono stati abbinati file audio differenti per quotes e titolazioni delle testate. I file esportati come .mov a fondo trasparente si sono integrati perfettamente in Premiere, che si è dimostrato stabile e compatibile con le due piattaforme.

titolazione1.jpg

titolazione2.jpg

Durante il montaggio i plug-in usati con Premiere per ottenere alcuni effetti sono stati:

  • glow
  • glow dark
  • lighting
  • camera pov (quello per la simulazione dell’interfaccia da macchina fotografica)
  • noise and scanlines (per fare l’effetto web su Tom e Kellie ripresi insieme)

Il Montaggio 3/4

Pubblicato il 1 agosto 2007 in Booktrailer: backstage produzione,Booktrailer: Tips & Tricks da marco e silvio

Scena Tom e Kellie segregati e collegati online. [Scena 10]

Arrivati alla scena 10, con Tom e Kellie legati uno di fronte all’altra, ci siamo resi conto che dovevamo affrontare una fase importante di post produzione. Il giorno del girato, sapevamo che la ripresa dal punto di vista della webcam nello scantinato ci avrebbe causato seri problemi. Una ripresa dall’alto, a tutto campo, non consentiva l’utilizzo delle luci di scena, in quanto lo spazio era ben delimitato e si correva il rischio di farle entrare in campo. La soluzione l’abbiamo trovata nella post produzione; così abbiamo girato senza luci di scena, tutto illuminato e posizionando la camera il più alto possibile. Si è scelto a questo punto di ridisegnare tutte le luci principali in post produzione. Nel montato, rendendoci conto che c’era un netto divario di luci, si è deciso di introdurre l’apertura del portone per giustificare la differente illuminazione della stanza e facendo percepire questo momento come l’inizio della messa in onda dell’omicidio.

lighting1.jpg

Anche nell’inquadratura della webcam si è utilizzato lo stesso procedimento, trattando le luci in post produzione. Le immagini seguenti mostrano la time line e gli effetti usati per simulare le luci di scena.

lighting2.jpg

lighting3.jpg

Tom e Kellie ripresi della webcam e visualizzati nella pagina web. [Scena 11]
Per questa scena ci sono volute diverse ore tra preparazione file, impaginazione web e ripresa del portatile.
Procediamo per gradi. Nella sceneggiatura si voleva passare, dalla ripresa della soggettiva della webcam, alla visualizzazione della stessa in una pagina web. Così si è proceduto per la realizzazione del file video da caricare in una pagina web. Abbiamo ricreato il file della soggettiva applicando dei filtri di disturbo, inserendo delle righe che simulassero il video e aggiungendo la dicitura “camera 2″.

Una volta salvato il file è stato convertito e pubblicato in una pagina web in locale. Dopo aver dato la funzione di loop al file video, abbiamo posizionato la camera frontale al portatile e ripreso il gesto dello spettatore invitato a registrarsi. Soddisfatti del risultato abbiamo riversato il tutto per passare al montaggio finale. La risultante è: soggettiva della webcam, camera che allarga e mostra il portatile con la pagina web caricata e l’utente pronto a registrarsi. La VFC detta i tempi e i ritmi dei passaggi, all’apertura del portone la voce implacabile annuncia “Tom e Kellie moriranno alle 21:15″. Quando la scena passa alla visualizzazione di Tom e Kellie sulla pagina web la VFC specifica “In diretta sul web”. In ultimo, anticipando il momento della registrazione dell’utente, “Gli utenti sono invitati a registrarsi”.

scena11_1.jpg

Animazione video finale. Chiusura del libro. [Scena 12]
Per il passaggio dalla registrazione dell’utente alla presentazione del libro abbiamo deciso di utilizzare una zoomata che facesse catapultare lo spettatore nello schermo stesso del computer. Così si è deciso di utilizzare una semplice successione di immagini statiche ricavate con l’effetto zoom di photoshop. Abbinato a questa animazione abbiamo deciso di inserire un sonoro che richiamasse il mondo del web e del computer.
Per l’animazione del libro abbiamo riproposto un’entrata di zoom abbinata alle scritte proposte per le quotes.

scena12_1.jpg

Continua: Parte 4/4

Animatics ultima versione

Pubblicato il 1 agosto 2007 in Booktrailer da fabiob

In attesa della pubblicazione del booktrailer, tra pochi giorni, l’ultimissima versione dell’animatics…

Pagina successiva »